Baggio Sinfonietta biog. - Filarmonica_Trento

Vai ai contenuti
Interpreti
Quartetto di Fiesole
Vladimir Mendelssohn viola

Il Quartetto di Fiesole nasce nel 1988 e cresce sotto la guida dell’indimenticabile Piero Farulli. Studia anche con A. Nannoni e si perfeziona nel repertorio slavo con M. Skampa del “Quartetto Smetana” e quindi con il Quartetto Amadeus, con S. Harada e V. Berlinsky. Nel 1990 vince il Concorso Internazionale di Cremona e nel 1996 il Gui di Firenze. Da quel momento il Quartetto di Fiesole trasmette il messaggio della più luminosa tradizione cameristica italiana nelle maggiori sale da concerto e festivals di tutto il mondo, dall’Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma all’Unione Musicale di Torino, dal Festival Newport e Tanglewood (USA), al Festival des Pays de Fayence. Una visione cameristica sempre più completa e allargata grazie anche alle collaborazioni con M. Tipo, P. Farulli, A. Lucchesini, P. De Maria, K. Bogino, A. Meunier, N. Goerner, V. Mendelssohn e molti altri. Il Quartetto di Fiesole suona quattro strumenti di Marino Capiccioni.
A Trento si presenta impreziosito dalla presenza del violista rumeno Vladimir Mendelssohn, prestigiosa figura della musica mondiale. Nato a Bucarest da una famiglia ricca di tradizione musicale, ha vito da giovanissimo le maggiori competizioni internazionali di viola e pianoforte. Ha tenuto concerti in tutto il mondo e pure corsi di perfezionamento suonando nei maggiori festival cameristici assieme ad artisti quali Kremer, Kagan, Spivakov, Kristian Zimermann, i quartetti Hagen, Alban Berg, Lindsay e Amadeus.

Torna ai contenuti