Alexandre Tharaud biog. - Filarmonica_Trento

Vai ai contenuti
Alexandre Tharaud, pianoforte

Il pubblico e la critica internazio-nale considera Alexandre Tharaud il “nuovo” grande pianista. La sua fama travalica le sale da concerto, intercettando la sensibilità di un pubblico ben più vasto dei semplici amateurs grazie alla partecipazione a film e trasmissioni radio-televisive. A lui e al suo pianoforte è stato affidato il ricordo, all’Eliseo, delle vittime degli attentati di Parigi. In più lingue è stato tradotto il suo libro dal titolo emblematico: “Montrez-moi vos mains”, in arrivo anche in Italia. Il suo doppio Cd dedicato a Erik Satie è stato per mesi nella top ten delle vendite di musica leggera in Francia e pluripremiate sono state le registrazioni dedicate al repertorio cembalistico (eseguito al pianoforte) di Bach, Scarlatti, Couperin e Rameau, affiancate dall’integrale pianistica di Maurice Ravel e a capitoli importanti di Chopin, Mozart, Beethoven, Rachmaninv. Dopo essersi confrontata con le sue esecuzioni, la casa editrice Bärenreiter lo ha incaricato di curare la nuova edizione critica delle musiche pianistiche di Ravel. Come scrive la critica, il pianismo di Alexander Tharaud si presenta con “una tecnica trascendentale, perfezione ritmica, potenza e graniticità di tocco alternata a leggerezza aerea, ricca tavolozza dinamica, spiccato senso della ricerca timbrica”. Qualità che il pubblico di Trento riconoscerà immediatamente.  


Torna ai contenuti