7_bio_Trio Amsterdam - Filarmonica_Trento

Vai ai contenuti

Trio Amsterdam

Saverio Gabrielli, violino
Talia Erdal violoncello
Daria Ionkina pianoforte

Il Trio Amsterdam richiama sin dal nome il nuovo spirito europeo e internazionale che anima il mondo giovanile della musica. Tre artisti ‘diversi’ per formazione, lingua e nascita che si incontrano in una grande città internazionale e realizzano un ‘loro’ preciso progetto artistico. Le esperienze maturate sino al momento dell’incontro vengono elaborate, modificate e quindi sintetizzate in una visione estetica unica, ora offerta al piacere del pubblico.
Saverio Gabrielli (Trento 1990) si è diplomato in violino al Conservatorio di Verona con il M° Alberto Martini. Giunto al Conservatorio di Amsterdam, ha conseguito nel 2016 il Bachelor of Music grazie alla borsa di studio vinta alla Fondazione Cassa Rurale di Trento. Premiato in vari concorsi, ha collaborato ad Amsterdam in qualità di spalla con l’Ensemble The String Soloists di Lisa Jacobs. Nel 2018 ha conseguito la laurea magistrale trilingue in Musicologia alla Libera Università di Bolzano.
La violoncellista israeliana Talia Erdal (Gerusalemme 1991), dopo aver iniziato gli studi al Conservatorio HaSsadna di Gerusalemme, si è iscritta alla Jerusalem Academy of Music and Dance con Zvi Plesse, seguendo poi Hilel Zori alla Buchman-Mehta School of Music. Nel 2013 ha iniziato gli studi di violoncello moderno e barocco al Conservatorio di Amsterdam. I numerosi quanto prestigiosi concorsi vinti le hanno permesso una carriera immediata presso orchestre qualificate come la Jerusalem Symphony Orchestra. Particolarmente sensibile alle scritture contemporanee è compositrice e ricercata interprete di musiche ‘fresche d’inchiostro’.
La pianista Daria Ionkina (1992) si è laureata nel 2011 alla Central Music School del Conservatorio statale di Mosca Ciajkovskij; nel 2016 al Conservatorio di Mosca e al Conservatorio di Amsterdam. Nel 2017 ha vinto il Concorso Internazionale Maria Yudina per giovani pianisti a San Pietroburgo e un premio speciale al Concorso Pianistico Internazionale Roberto Melini di Baselga di Piné.
Torna ai contenuti