7_bio_Milencovic - Filarmonica_Trento

Vai ai contenuti

Trio Amsterdam

Saverio Gabrielli, violino

Nato a Trento nel 1990, si diploma in violino con il massimo dei voti e la lode al Conservatorio E. F. Dall' Abaco di Verona sotto la guida del M° Alberto Martini. Prosegue i suoi studi con il M° Ilya Grubert alla Fondazione Musicale S.Cecilia di Portogruaro (VE) e poi presso il Conservatorio di Amsterdam, conseguendo nel giugno 2016 il Bachelor of Music grazie alla borsa di studio vinta alla Fondazione Cassa Rurale di Trento come miglior progetto di studio a livello europeo.
Partecipa alle Masterclasses di M° Pierre Amoyal, Nobuko Imai, Ida Haendel, Nina Beilina, Pavel Berman, Vera Beths, Liviu Prunaru, Wolfgang Schroeder e Malcolm Bilson. Ottiene numerosi riconoscimenti nazionali ed internazionali, tra cui il 1° premio assoluto all’ European Music Competition di Moncalieri (TO), il 1° premio all’edizione straordinaria del Premio Francesco Geminiani di Verona e il 1° premio e borsa di studio al concorso indetto dal Rotary Club di Verona per la miglior esecuzione del concerto per violino n° 1 op. 19 di S. Prokofiev.
Vince inoltre il 2° premio al concorso nazionale Città di Giussano (MO), il 2° premio all’ International Music Competition di Cortemilia (CN) e il 2° premio al Concorso Internazionale Giovani Musicisti - Premio Antonio Salieri (VR).
Attivo camerista, si esibisce per importanti Società concertistiche tra cui Anima Festival (Cuneo), Estate Musicale Frentana (Chieti), Palermo Classica, Goethe Institut Amsterdam, Società Filarmonica Trento, Badia Musica, Robeco Festival Concertgebouw.
In duo con il violoncellista Stefano Guarino, è parte degli archi che accompagnano ogni anno i finalisti del Concorso Pianistico Internazionale Roberto Melini.
Collabora inoltre con vari ensemble ed orchestre tra cui I Virtuosi Italiani, l’ Orchestra del Festival Internazionale di Brescia e Bergamo, l’ Orchestra Nazionale dei Conservatori, l’ Orchestra sinfonica del Conservatorium van Amsterdam, Philharmonia Orkest Amsterdam, Orchestra Regionale dei Conservatori del Veneto e la Piccola Orchestra Lumière.
Prende parte a rinomati festival come Il Settembre dell’ Accademia, Festival Ad lucem - arte contemporanea con Arvo Pärt, Musica e arte sacra con Antonella Ruggiero, Suona Francese, Pergolesi - Spontini, Cello Biennale Amsterdam con Mischa Maisky, Giovanni Sollima, Johannes Moser, Frans Helmerson e Colin Carr.
Suona sotto la guida di importanti direttori quali Corrado Rovaris, Gianluigi Gelmetti, Alessandro Cadario, Fabien Gabel, Ed Spaniaard, Paul Watkins, Dirk Vermeulen, Junichi Hirokami ed Andrew Grams.
Ha collaborato ad Amsterdam in qualità di Spalla con l’ Ensemble The String Soloists della violinista Lisa Jacobs, col quale ha inciso i concerti per violino di Locatelli e Haydn per Cobra Records. Ha tenuto concerti e registrato nelle più prestigiose sale d’ Olanda come il Concertgebouw di Amsterdam, Paleis Het Loo di Apeldoorn, Tivoli Vredenburg di Utrecht, De Harmonie di Leeuwarden, Stadsgehoorzaal di Leiden, Muziekgebouw di Eindhoven.
Nell’ottobre 2018 ha inoltre conseguito con il massimo dei voti la laurea magistrale trilingue in Musicologia presso la Libera Università di Bolzano.

Talia Erdal, violoncello

La violoncellista israeliana Talia Erdal è nata a Gerusalemme nel 1991 e ha iniziato a studiare violoncello all'età di 5 anni con Sabina Frankenberg al conservatorio HaSsadna di Gerusalemme. Ha continuato i suoi studi presso la Jerusalem Academy of Music and Dance con Zvi Plesser e con Hilel Zori alla Buchman-Mehta School of Music. Alla scuola Buchman-Mehta Talia ha vinto il primo premio al concorso di musica da camera nel 2010 e nel 2013 ha vinto il terzo posto. Tra il 2011 e il 2013 ha studiato con Felix Nemirovsky e nel 2013 ha iniziato i suoi studi al Conservatorio di Amsterdam, studiando violoncello moderno con Monique Bartels e violoncello barocco con Viola de Hoog. Nel 2015 ha completato la sua laurea con lode.
Talia ha vinto il primo premio al concorso nazionale per violoncello 2009 presso il Conservatorio Beer-Sheva e ha suonato da solo con la Beer-Sheva Sinfonietta diretta da Doron Salomon. Nel 2015 Talia ha vinto un premio ai Concorsi di Aviv nella categoria delle composizioni israeliane, interpretando il brano "Canali" a lei dedicato dal compositore israeliano Oleg Bogod.
Talia ha ricevuto una borsa di studio dalla Fondazione culturale America-Israele tra il 2005-2015. È un ex membro della Young Musicians Unit del Jerusalem Music Center e della Young Israeli Philharmonic. Oggi Talia ha ricevuto una borsa di studio completa dal programma Younes e Soraya Nazarian Excellency Chamber Music ֿ presso la Jerusalem Academy of Music and Dance, studiando per il suo master con Michal Korman.
Nel 2012, dopo aver terminato il servizio militare nell'IDF come "eccezionale musicista", Talia ha partecipato a un programma di quattro mesi incentrato sugli studi ebraici nell'accademia Ein-Prat per la leadership nel deserto della Giudea.
Talia è attiva come violoncellista barocco e suonatore di viola da gamba. Inoltre lavora spesso in progetti orientati all'improvvisazione e in esibizioni e registrazioni di musica rock, pop e world. È un'appassionata interprete di musica contemporanea e ha lavorato a stretto contatto con i compositori, facendo scrivere diversi brani per lei.
Talia ha lavorato come violoncellista principale nell'ensemble di solisti di Tel Aviv nella stagione concertistica 2016-2017, e dalla stagione concertistica del 2017-2018 lavora come violoncellista principale alla Jerusalem Symphony Orchestra.
Talia Ha partecipato a masterclass con i seguenti insegnanti: Bernard Greenhouse, Janos Starker, Frans Helmerson, Ralph Kirshbaum, Jens Peter Maintz, Giovanni Sollima, Jeromme Pernoo, Gavriel Lipkind, Uzi Wiesel, Pieter Wispelwey, Dimitry Ferschtman.
La musica di Talia è stata trasmessa dalla televisione tedesca, dalla radio della BBC, e spesso può essere ascoltata alla stazione radio classica israeliana "Kol HaMusika".

Daria Ionkina, pianoforte

Daria Ionkina è nata nel 1992. Nel 2011 si è laureata presso la Central Music School del Conservatorio statale di Mosca Ciajkovskij (classe di Andrey Limaev), nel 2016 si è laureata al Conservatorio di Mosca (classe di Catherine Richter) e al Conservatorio di Amsterdam ( classe di Naum Grubert). Nel 2018 ha completato i suoi studi post-laurea presso il Conservatorio di Stato di Mosca (classe di Catherine Richter). Daria Ionkina ha vinto il Concorso Internazionale Maria Yudina per giovani pianisti a San Pietroburgo nel 2017. È vincitrice di un premio ai Giochi Delfici Giovanili della Russia a Ekaterinburg (2 °premio, 2017) e ha ricevuto un premio speciale al Concorso Pianistico Internazionale Roberto Melini di Baselga di Piné. Daria Ionkina ha preso parte alle masterclass di Epifanio Comis, Asaf Zohar, Enrico Pace, Jean-Bernard Pomier e Boris Petrushansky. Dal 2018 partecipa ai programmi della Music House di San Pietroburgo.
Informazioni per Decemer 2018



Torna ai contenuti