Milano Saxophone quartet biografia - Filarmonica_Trento

Vai ai contenuti

Milano Saxophone Quartet

Il Milano Saxophone Quartet, nato nel 2010 dall’incontro di musicisti provenienti da Piemonte, Veneto, Lombardia e Trentino, si è formato sotto la guida di illustri maestri internazionali in Francia, Austria e Italia, facendo di Vienna, Parigi, Milano e Trento le sedi per le loro intense prove.
Damiano Grandesso (sax soprano), Stefano Papa (sax contralto), Massimiliano Girardi (sax tenore) e Livia Ferrara (sax baritono) in pochi anni hanno sviluppato e affinato timbro e virtuosismo uniti a una musicalità tipicamente “made in Italy”, ovunque apprezzata.
Una maturità confermata da applausi meritati ormai in tutto il mondo: al Konzerthaus di Vienna come alla Cité de la Musique di Parigi, al Teatro del Lago in Cile, Taipei National Concert Hall, Teatro alla Scala di Milano e Philharmonie Berlin, a Verona, Milano, Vicenza e Torino. In quest’ultima città si è recentemente meritato queste parole da parte di Nicola Campogrande, direttore artistico di MITO: “Benché siano giovani, freschi e carichi di energia, i membri del Milano Saxophone Quartet suonano con incredibile raffinatezza. Fanno scelte di programma attente, non scontate; e riescono a stregare il pubblico, facendolo pendere dalle loro ance – non importa se si tratti di Gershwin o di Sciarrino”.
Il programma scelto per Trento rispecchia questa filosofia di lavoro: una lettura di opere originali (Glazunov); la ricerca di rielaborazioni raffinate di pagine rilevanti altrimenti destinate (Scarlatti, Rossini, Puccini) elegantemente trascritte da musicisti sofisticati (Sciarrino, Di Bacco); avvincenti scritture fresche d’inchiostro e cariche di vitalità (Th. Escaich). Il Milano Saxophone Quartet incide per Ars e Azzurra Music.
Torna ai contenuti