La città di Trento conosce oggi la Società Filarmonica per il suo splendido palazzo in via Giuseppe Verdi, austero e insieme elegante capace di richiamare immediatamente le analoghe immagini architettoniche di tanti Musikverein sorti negli anni felici dell’Impero austro-ungarico da Lubiana a Vienna. Conosce l’attività che vi si svolge per i nomi altisonanti dei concertisti che si susseguono sul suo palcoscenico, capace di accogliere le più celebri star della musica cameristica mondiale, dalla violoncellista Sol Gabetta alla violinista Janine Jansen, al pianista Grigorij Sokolov. Da oggi potrete assistere ad una serie di concerti online, che ripropongono il variegato ventaglio di proposte della Filarmonica. A partire dalla centrale Stagione dei Concerti, con Claire Huangci, Renaud Capucon con Guillaume Bellom, Filippo Gorini, il Quartetto Modigliani con Yeol Eum Son, il Quintetto di S.Cecilia con Leonora Armellini e Davide Cabassi con Tatiana Larionova e, infine, i Gomalan Brass. Accanto alla stagione, troverete anche tre appuntamenti dedicati ai più piccoli e alle famiglie con la Minifilarmonica – Sul Filo, Rodaripedia – dedicato a Rodari, nel centenario dalla sua nascita; Mentre tutti dormono – ispirato al mondo fiabesco di Astrid Lindgren e Le storie di Babar – dal racconto di Jean De Brunhoff e musica di Francis Poulenc. Infine l’Invito all’Ascolto, Virtuosismi & Bizzarrie con Saverio Gabrielli e Lorenzo Bernardi, il barocco con i Florete Flores, la musica per organo di Bormioli con Stefano Rattini, il Barbiere di Siviglia, nella riduzione di Francesco Lovecchio con la Piccola Orchestra Lumière e Gianluca Arnò e, infine, Scherzi d’amore, con le più celebri arie di operetta, interpretate dalle voci di Martina Bortolotti von Haderburg e Simone Marchesini e suonate dal quintetto Ad Maiora, sotto la direzione di Alessandro Arnoldo.