FA-RE Scuole 

Concerti digitali della Filarmonicadi Trento in classe  

Gentile docente  

la Società Filarmonica di Trento da anni propone un calendario di concerti dal vivo per gli studenti delle Scuole, proposto quale integrazione alla normale offerta formativa programmata dai singoli Istituti nel settore dell’Educazione musicale. Si tratta di una serie di concerti di Musica classica, genericamente cameristica, differenziati per organici e programmi, ma particolarmente spettacolari.   

Si vuole così offrire a tutti i docenti la possibilità di inserirli con profitto nelle programmazioni scolastiche. L’anno scolastico 2020/2021 ha visto tutto il personale della scuola impegnato nell’attuare le procedure sanitarie e di accesso per rendere la scuola accessibile e in sicurezza a tutti. Data la particolarità di questo anno scolastico e spinti dal grande successo che la nostra programmazione online ha riscosso durante il periodo di sospensione delle attività, abbiamo pensato di allargare la modalità on demand anche alle proposte per le scuole. Il costo per ogni classe è di 10 euro e il video sarà a disposizione per 48 ore dal primo accesso.

Potete visitare la nostra pagina FA-RE scuole, dove troverete i dettagli di tutti gli spettacoli disponibili, i trailer e i link per guardare i video nelle vostre classi.

Siamo a disposizione per ogni chiarimento e ulteriori informazioni (info@filarmonica-trento.it).

Buona visione!

 

Spettacoli disponibili

 

Il Barbiere di Siviglia  – Favola sull’Opera

La Piccola Orchestra Lumière  

Alessandra Nocera flauto  – Francesco Lovecchio oboe  – John Diamanti Fox clarinetto – Stefano Rossi corno – Michele Fattori fagotto  – Nicola Ziliani contrabbasso  – Gianluca Arnò testi e regia

Francesco Lovecchio rielaborazione e adattamento musicale

Il poliedrico artista Gianluca Arnò interpreta, con la sua voce, la storia della celebre opera lirica “Il Barbiere di Siviglia” di G. Rossini: un divertente racconto impreziosito dalla colonna sonora di un quintetto di fiati e un contrabbasso che esegue i temi più famosi dell’omonimo melodramma trascritti originalmente per questa formazione da Vincenzo Gambaro sotto la supervisione del proprio maestro, lo stesso Gioachino Rossini. Testo della favola liberamente tratto dal libretto di Cesare Sterbini “Il Barbiere di Siviglia”. Musiche tratte dalle quattro suite di Vincenzo Gambaro (1785-1824) sui temi de “Il Barbiere di Siviglia” di Gioachino Rossini fra cui: Sinfonia; Ecco ridente in cielo; Largo al factotum della città; Dunque io son?; Ehi di casa…; Buonasera, mio signore; Bravissimo; Bricconi, furfanti; Temporale; Zitti, zitti, piano, piano; Di sì felice innesto.

 

Strappatempo  – La mirabolante avventura della storia della musica

 Milano Saxophone Quartett

Damiano Grandesso sax soprano   – Stefano Papa sax contralto   – Massimiliano Girardi sax tenore   – Livia Ferrara sax baritono  – Giorgia Antonelliinterprete   – Stolfo Fent ambienti sonori  – Giovanni Bonatodrammaturgia musicale  – Giorgia Antonelli e Titino Carrara drammaturgia teatrale 

Una favola musicale per riscoprire, assieme, l’universalità e l’immediatezza della musica di ogni tempo, per ritrovare, assieme, un tempo dedicato all’ascolto. Un viaggio che dal canto gregoriano conduce al rock e al pop con incursioni rap, passando per Bach, Mozart, Beethoven, Rossini, Gershwin.

 

Rodaripedia  Quel genio di Rodari

Nik Lee and The Marcos

Stefano Nicli chitarra e voce – Marco Pisoni saxofono  – Andrea Ruocco contrabbasso  –Matteo Dallapè batteria  – Federica Chiusole narratrice – Nadia Ischia sand artist  –Soledad Rivas e Alessandro Arnoldo progetto e coordinamento artistico

Gianni Rodari era del 1920. Nel 2020 ricorrevano cent’anni dalla sua nascita e le sue storie rimangono moderne perché incarnate in una forma classica: universale, eterna e perfetta. Lo spettacolo propone un breve viaggio nella vita di questo grande maestro attraverso la lettura delle sue opere e il racconto di aneddoti divertenti del suo percorso artistico e biografico. La musica jazz dei Nik Lee and The Marcos guiderà questa lettura, accompagnata da brani scelti tra i suoi libri, come Alice Cascherina e altri che verranno animati dai disegni di sabbia di Nadia Ischia.

 

La storia di Babar  Francis Poulenc e Jean Le Bruhnoff BABAR

Stefano Visintainer e Marco Rinaudo pianoforte  – Federica Chiusole voce narrante  – Nadia Ischia sand artist   –Soledad Rivas e Alessandro Arnoldo progetto e coordinamento artistico

La storia dell’elefantino Babar, nato nella foresta e cresciuto in città, segna la nascita dell’album illustrato per bambini. Fu scritta e disegnata nel 1931 da Jean Le Bruhnoff, testimone dei racconti che sua moglie Cecile regalava ai suoi bambini, la notte, prima di dormire. Un piccolo romanzo di formazione, triste ma divertente, poetico e pieno di fantasia. La storia è semplice, una metafora della ricerca della propria identità e una parabola sul significato di civiltà. Francis Poulenc, intorno al 1940 si trovava a suonare il pianoforte in famiglia, con amici e una sua nipotina, che si annoiava a sentirlo suonare le sue composizioni, propose allo zio di mettere in musica la sua storia preferita: “Zio, che noiosa questa musica, perchè non scrivi la musica per questo?” e gli dette il suo libro di Babar l’elefantino.

 

Gomalan Brass Quintet 

Marco Pierobon tromba  – Marco Braito tromba  – Nilo Caracristi corno  – Gianluca Scipioni trombone  – Stefano Ammannati tuba

Ascoltare un concerto del Gomalan Brass – uno dei più famosi quintetti di ottoni oggi attivi nel mondo internazionale del concertismo, formato per metà da musicisti trentini – significa immergersi nella musica più dinamica, sfrenata e accattivante di tutti i tempi. I concerti del Gomalan Brass, infatti, sono difficili da definire lasciando spazio a ogni stile (classico, jazzistico, folk, pop, teatrale). Una ‘mobilità’ di generi resa manifesta anche da una presenza scenica altrettanto animata, mai ferma e trascinante, in vivace dialogo con il pubblico, capace di far rivivere – attraverso sapienti trascrizioni originali – pagine ritenute abusate o logore. Con gli strumenti del Gomalan tutto riprende vita: non solo partiture ascoltate e riascoltate mille volte, ma tutto il nostro corpo, rapidamente percorso da emozioni, meraviglie, sorprese, suggestioni capaci di riempirci una giornata accendendo la nostra curiosità verso una musica che si rivela sempre più viva!

 

Mentre tutti dormono  Il mondo fiabesco di Astrid Lindgren

Yasemi Trio

Sara Calvanelli fisarmonica e voce  – Nicola Ziliani contrabbasso – Alessandro Darsinòs percussioni del Mediterraneo  –Federica Chiusole narratrice – Giorgia Pallaoro papercut  – Soledad Rivas e Alessandro Arnoldo progetto e coordinamento artistico

Astrid Lindgren è una delle scrittrici per l’infanzia più conosciute al mondo, ma il suo impegno si è speso anche nella difesa dei diritti dei bambini, degli animali, della pace e della convivenza, contro ogni forma di sopraffazione. Lo spettacolo prevede la lettura animata di Mentre tutti dormono e di alcune tra le fiabe de L’uccellino rosso, guidate dalla musica multietnica dello Yasemi Trio e accompagnate dai disegni di Giorgia Pallaoro.

 

Pierino e il lupo* – Favola musicale di Sergej Prokofiev

La Piccola Orchestra Lumière

Priyanka Ravanelliviolino   – Chiara Borgognovioloncello  – Alessandra Nocera flauto  – Francesco Lovecchio oboe  – John Diamanti – Foxclarinetto  – Stefano Rossi corno  – Achille Dallabona fagotto  – Giulio Zanuso percussioni  – Lorenzo Cirillo Brondi e Marco Alotto attori – Francesco Lovecchioriduzione e adattamento musicale  – Marco Alotto adattamento drammaturgico in inglese e italiano

La storia di Pierino che, con l’aiuto dei suoi amici animali, riesce a catturare un ferocissimo lupo. Non solo una favola in musica che insegna una ‘morale’ ai bambini, ma anche una composizione che aiuta a comprendere e conoscere gli strumenti di un’orchestra, facendosi sussidiario indispensabile e facile da ‘sfogliare’ per chiunque si avvicini alla musica classica. Il flauto per l’uccellino, l’oboe per l’anatra, il clarinetto per il gatto, il fagotto per il nonno, i corni per il lupo, gli archi per Pierino, i timpani per lo sparo dei fucili dei cacciatori. I temi musicali di ogni personaggio si intrecciano nel racconto della sconfitta del lupo, catturato e poi portato in gabbia nel trionfale corteo conclusivo.

*spettacolo proposto con dialoghi in inglese e italiano